PRINCE SIGN O' THE TIMES
EVENTO

21/11/2017 PRINCE SIGN O' THE TIMES

Genere: Musica
Regia: Prince, Albert Magnoli
Lingua: Italiano
Durata: 85 minuti

Trama: “tutta l’energia di un terremoto divino” _rolling Stone a trent’anni di distanza dalla sua prima uscita al cinema e a un anno dalla prematura scomparsa di Prince, arriva nelle sale di tutto il mondo distribuito da Nexo Digital in versione restaurata digitalmente “sign o’ the times”, il film diretto dallo stesso Prince. L’occasione unica per celebrare il talento di Prince e per offrire per la prima volta al pubblico sparso in tutto il pianeta la possibilità di riunirsi negli stessi giorni, solo il 21 e 22 novembre, per ricordarlo e godere ancora una volta della sua musica e della sua straordinaria arte. Così un concerto che è già entrato nella storia della musica torna nelle sale per raccontare a 30 anni di distanza quanto sia immortale e rivoluzionaria l’arte di Prince. Ancora una volta, oggi come allora, l’invito per i fan sarà quello di vestirsi color pesca o di nero, come per i concerti dell’epoca. Il 1987 è un anno impresso nella memoria di tutti i fan di Prince: l’artista di Minneapolis è infatti reduce dalla pubblicazione di tre album di grande successo a nome Prince & The Revolution, la band di incredibili musicisti e performer che lo affianca live e in studio: dopo aver conquistato la vetta delle classifiche con la colonna sonora del film “purple rain” (1984), aver pubblicato a seguire il suo album più colorato e variopinto “around the world in a day” (1985) e concluso la trilogia dei Revolution con l’album “parade” (1986), colonna sonora del film “under the cherry moon” nella quale è contenuta una sua hit planetaria, “kiss”, Prince sorprende tutti tornando alla ribalta con un doppio album inciso quasi da solo e destinato a diventare uno dei suoi massimi capolavori. Si intitola “sign o’ the times”, esce a nome del solo Prince e, preceduto dalla pubblicazione del singolo omonimo, è il disco che contiene il suo più grande sforzo in termini di songwriting e di performance, un viaggio straordinario nel suo universo musicale che si espande in tutti i generi musicali, dal rock al soul, dal funk alla ballad spirituale, mentre i testi sono un condensato di tutte le principali tematiche della sua poetica – sesso, spiritualità, amore, gelosia, rimpianti, paura, speranza – incrociate al racconto di un decennio, quello degli anni ’80, che è sullo sfondo di tutta la narrazione. Il 1987 è anche l’anno in cui Prince decide, per la prima volta, di venire a suonare in Italia e lo fa per quattro concerti, il 7, 8, 9 e 11 giugno al Palatrussardi di Milano. Il tour di “sign o’ the times” ha un dresscode preciso: “vestitevi tutti color pesca… o nero”, chiedere l’artista, e il suo pubblico risponde con entusiasmo alla richiesta. Perché al Prince del 1987 non si può resistere. Il 1987 è anche l’anno in cui Prince di “sign o’ the times” realizza un film concerto, che mette eloquentemente a fuoco quale fossero la carica vitale, la forza d’impatto musicale e il carisma da entertainer del “folletto di Minneapolis”: sostenuto da una band nuova di zecca e in grado di padroneggiare qualsiasi situazione (come la ballerina Cat Glover, la tastierista Boni Boyer, il bassista Levi Seacer Jr. , il chitarrista Miko Weaver, la batterista Sheila e. e il tastierista Dr. Fink, già membro dei Revolution), Prince propone il meglio del doppio album inframmezzandolo a jam session e omaggi (come quello al jazzista Charlie Parker) che hanno al proprio centro un amore a 360° per la musica e per la performance. Il film di “sign o’ the times” lo battezza e lo consacra di fronte al suo pubblico come uno dei più grandi musicisti e compositori di tutti i tempi, in grado di conquistare la stima di mostri sacri della musica come, tra gli altri, Miles Davis. Prince. Sign O’ The Times è distribuito in tutto il mondo da Nex

Con: Prince, Sheila E., Levi Seacer Jr., Miko Weaver, Dr. Fink, Boni Boyer, Eric Leeds, Atlanta Bliss, Cat Glover, Wally Safford, Sheena Easton, Greg Brooks


IL SENSO DELLA BELLEZZA – ARTE E SCIENZA AL CERN
EVENTO
FOCUS

21/11/2017 IL SENSO DELLA BELLEZZA – ARTE E SCIENZA AL CERN

Genere: Documentario
Regia: Valerio Jalongo
Lingua: Italiano
Durata: 75 minuti

Trama: Film di apertura del 3° Festival Internazionale del Documentario – Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà Quattro anni dopo la sensazionale scoperta del “bosone di Higgs”, il cern è alla vigilia di un nuovo, eccezionale esperimento. L’esperimento è insieme un viaggio nel tempo più lontano e nello spazio più piccolo che possiamo immaginare. Così, l’infinitamente piccolo e la vastità dell’universo schiudono le porte di un territorio invisibile, dove gli scienziati sono guidati da qualcosa che li accomuna agli artisti. Tra scienziati che hanno perso l’immagine della Natura, e artisti che hanno smarrito la tradizionale idea di bellezza, attraverso macchinari che assomigliano a opere d’arte e istallazioni artistiche che assomigliano ad esperimenti, emerge un ritratto di attività scientifiche e artistiche come indagine, come immaginazione, come autentico esercizio di libertà. Mentre il nuovo esperimento del cern procede nella sua esplorazione della misteriosa energia che anima l’universo, scienziati e artisti ci guidano verso quella linea d’ombra in cui scienza e arte, in modi diversi, inseguono verità e bellezza. Tra queste donne e questi uomini alcuni credono in dio, altri credono solo negli esperimenti e nel dubbio. Ma nella loro ricerca della verità, tutti loro sono in ascolto di un elusivo sesto, o settimo, senso… il senso della bellezza

Trailer


23/11/2017 DETROIT

Genere: Thriller - Dramma - Crime - Storia
Regia: Kathryn Bigelow
Lingua: Italiano
Durata: 143 minuti

Trama: Il nuovo film della regista Premio Oscar® Kathryn Bigelow (point Break, Strange Days, The Hurt Locker, Zero Dark Thirty), trascina lo spettatore in uno degli episodi più sanguinosi della moderna storia americana che però riporta a un presente quantomai attuale. La storia è ispirata alle sanguinose rivolte che sconvolsero Detroit nel 1967. Tra le strade della città si consumò un vero e proprio massacro ad opera della polizia, in cui persero la vita tre afroamericani e centinaia di persone restarono gravemente ferite. La rivolta successiva portò a disordini senza precedenti costringendo così, ad una presa di coscienza su quanto accaduto durante quell’ignobile giorno di cinquant’anni fa. Selezione Ufficiale alla Festa del Cinema di Roma 2017

Con: John Boyega, Will Poulter, Algee Smith, Jason Mitchell, Anthony Mackie, Hannah Murray, Jack Reynor, Ben O'toole, John Krasinski, Jacob Latimore, Kaitlyn Dever, Joseph David Jones, Ephraim Sykes, Leon G. Thomas Iii, Nathan Davis Jr., Chris Chalk

Trailer


23/11/2017 GLI SDRAIATI

Genere: Commedia
Regia: Francesca Archibugi
Lingua: Italiano
Durata: 120 minuti

Trama: Francesca Archibugi (il grande cocomero, il nome del figlio) dirige lo straordinario Claudio Bisio in una commedia agrodolce liberamente tratta dal best seller di Michele Serra "gli sdraiati". Dopo la separazione, anni fa, Giorgio Selva ha ottenuto l’affido condiviso e si occupa per metà tempo del figlio Tito, di diciassette anni. E’ un uomo realizzato, avrebbe una vita appagante, ma insieme all’adolescenza di Tito è scoppiata una guerra quotidiana. Tito ha una banda di amici, tutti maschi, troppo lunghi, troppo grassi, troppo magri, spaccano, rovesciano, mentono, fuggono, puzzano. Stanno sempre appiccicati, da scuola al divano, dal divano a scuola, fino a che non irrompe Alice. La nuova compagna di classe, occhi azzurri e torvi, parla poco, non sorride mai. Tito si innamora. Ad un colloquio dei professori Giorgio scopre con ansia che Alice è la figlia di Rosalba, una donna che era stata a casa loro diciassette anni prima. Era un po’ domestica, assistente, factotum; poi Rosalba sparì di botto e nessuno ne seppe più nulla. Adesso è riapparsa come madre di Alice, quasi minacciosa, parla di soldi, non si capisce cosa voglia. Fra Alice e Tito si instaura un legame vero, esclusivo, la prima intimità psichica e fisica. Giorgio attraversa le sue giornate abitato da fantasmi, sensi di colpa, ma il destino ha scarti imprevedibili, sembra che stia lì a insegnare a padre e figlio come scambiarsi la fatica di diventare adulti e la fatica di invecchiare

Con: Claudio Bisio, Antonia Truppo, Gaddo Bacchini Cochi Ponzoni, Gigio Alberti

Trailer


CANALETTO A VENEZIA
EVENTO

27/11/2017 CANALETTO A VENEZIA

Genere: Documentario
Regia: D. Bickerstaff
Lingua: Italiano
Durata: 90 minuti

Trama: In occasione della mostra di Londra approda nei cinema italiani il film evento che guida gli spettatori attraverso la vita e le opere del pittore che meglio colse l’essenza e il fascino di una delle città più amate al mondo. Una visita esclusiva tra i luoghi che lo conquistarono e attraverso le collezioni di Buckingham Palace e Windsor Castle. Giovanni Antonio Canal, universalmente conosciuto come Canaletto, nacque nell’ottobre del 1697 a Venezia, la città di cui dipinse infinite vedute per le quali divenne noto già dal Settecento. La precisione delle architetture e della prospettiva che spicca nelle sue opere, deriva dalla formazione che, sin da giovanissimo, l’artista acquisì presso la bottega del padre Bernardo, specializzato nella produzione di scenografie per allestimenti teatrali veneziani. Ma Canaletto (1697-1768) fu molto più che un eccellente vedutista, com’è possibile comprendere studiando i suoi lavori e confrontandoli con le vedute reali. Canaletto a Venezia, che sarà al cinema solo il 27, 28, 29 novembre garantirà un accesso unico alle opere d’arte di Canaletto conservate presso la Royal Collection, molte delle quali esposte nella mostra “canaletto e l’arte di Venezia”, presso la Galleria della Regina a Buckingham Palace (fino al 12 novembre 2017). Il film offre inoltre l’opportunità di entrare in due residenze reali ufficiali – Buckingham Palace e Windsor Castle – per conoscere più da vicino l’artista e il suo principale agente Joseph Smith, Console britannico a Venezia che introdusse il pittore nel Regno Unito. Gli spettatori si avventureranno così in un singolare Grand Tour, visitando i luoghi amati dai contemporanei di Canaletto e da lui immortalati in vedute indimenticabili – dal Ponte del Rialto a Piazza San Marco, da Palazzo Ducale fino alla Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo, guidati dai curatori della Royal Collection Trust e dai maggiori esperti al mondo della storia di Venezia. Nessun altro artista ha catturato l’essenza e il fascino di Venezia come ha saputo fare Canaletto. Nonostante il rapporto intimo del pittore con la città in cui nacque, visse e morì, la più grande collezione delle sue opere è conservata nel Regno Unito, all’interno della Royal Collection. Nel 1762, il re George iii acquistò infatti quasi tutti i lavori dell’artista collezionati da Joseph Smith. Molte opere di questa collezione sono esposte ora nella mostra “canaletto e l’arte di Venezia” che, dopo Londra, approderà nelle grandi città italiane per esplorare le origini dell’arte dell’artista veneziano. L’eccezionale gruppo di oltre 200 dipinti, disegni e stampe in esposizione, offre una visione impareggiabile della maestria di Canaletto e dei suoi contemporanei, oltre che della città di cui il pittore divenne simbolo. Sebbene le sue opere appaiano fedeli rappresentazioni di Venezia, infatti, l’abilità di Canaletto viene dalla sua manipolazione della realtà. L’artista, infatti, cambiava la posizione degli edifici o apriva nuove vedute per creare la composizione perfetta, partendo dal reale. Per questo i suoi dipinti furono ricercati con particolare ardore e collezionati dai protagonisti del Grand Tour. L’immaginazione giocosa del pittore veneziano si estese in un nuovo genere nel quale Canaletto eccelse: il ‘capriccio’, che converte la combinazione di realtà e architetture inventate in nuove vedute immaginarie. In questo senso, Canaletto è da considerarsi un vero e proprio maestro della narrazione. Diretto da David Bickerstaff, che lo ha scritto assieme a Phil Grabsky, il film in hd e 4k, è distribuito in Italia da Nexo Digital: un modo meraviglioso per visitare la mostra, ma anche un’opportunità straordinaria di avvicinarsi a Canaletto e alla città che lo ispirò, intraprendendo un viaggio nella vita e nell’arte del famoso pittore veneziano

Trailer


30/11/2017 C'EST LA VIE - PRENDILA COME VIENE (LE SENS DE ...

Genere: Commedia
Regia: E. Toledano, O. Nakache
Lingua: Italiano
Durata: 117 minuti

Trama: Per la prima volta dopo il grande successo di “quasi Amici”, torna la coppia di registi più brillante del cinema francese con un nuova commedia tutta da ridere! Nulla è più importante per due sposi del giorno del proprio matrimonio! Tutto deve essere semplicemente magico in ogni momento. e per organizzare la festa perfetta, Max ed il suo team sono i migliori in circolazione! Pierre ed Elena hanno deciso di sposarsi in un magnifico castello poco fuori Parigi e hanno scelto di affidarsi a loro per una serata meravigliosa. Seguiremo tutte le fasi, dall’organizzazione alla festa, attraverso gli occhi di quelli che lavorano per renderla speciale. Inutile dire che sarà una lunga giornata, ricca di sorprese, colpi di scena e grandi risate. . . Un vero trionfo con standing ovation alla Festa del Cinema di Roma per il film che ha conquistato il pubblico francese. Il regista Eric Toledano racconta “questo film è stato innanzitutto concepito nel 2015 quando Olivier e io ci sentivamo un po’ tristi; avevamo la necessità di lavorare su qualcosa di più festoso. L’idea era quella di ridere, di divertirsi, descrivendo i difetti della società in cui viviamo. "

Con: J. Bacri, J. Rouve, G. Lellouche, V. Macaigne

Trailer


UNINVITED - MARCELO BURLON
EVENTO
FOCUS

30/11/2017 UNINVITED - MARCELO BURLON

Genere: Documentario
Regia: Mattia Colombo
Lingua: Italiano
Durata: 84 minuti

Trama: Un ritratto di una delle personalità più influenti del panorama della moda attuale. Il film è un ritratto pubblico e privato di Marcelo Burlon, una delle personalità più affascinanti e influenti del panorama della moda attuale, un personaggio amato e odiato allo stesso tempo. Un documentario che, attraverso la vita di una figura così sincera e diretta, e i luoghi che lo hanno accolto, riesce a raccontare il sistema della moda nella sua complessità, e riesce a farlo da una prospettiva totalmente diversa rispetto all'idea standardizzata che si ha di questo mondo. Allontanandosi dal consueto ritratto delle personalità eccentriche degli stilisti, Uninvited - Marcelo Burlon racconta l'universo della moda attraverso un personaggio controverso e discusso che permette di trovare l'autentico in un settore dove all'apparenza nulla sembra davvero esserlo, un sistema che si sta impoverendo perché non è più capace di parlare al proprio utente finale, il pubblico, una voce dimenticata nel dibattito estetico.

Con: Marcelo Burlon, Prince, Sheila E., Sheena Easton


PEARL JAM
EVENTO

30/11/2017 PEARL JAM

Genere: Musicale
Regia: D. Clinch
Lingua: Italiano
Durata: 120 minuti

Trama: Pearl Jam Let’s Play Two Il film concerto sulla leggendaria doppia performance della band al Wrigley Field di Chicago. Del resto Chicago è la città natale di Eddie Vedder e i Pearl Jam hanno instaurato una relazione duratura con la città e con la squadra di baseball dei Chicago Cubs: un rapporto unico per il mondo dello sport e della musica celebrato nel 2016 con due straordinari concerti al Wrigley Field, lo stadio cittadino altresì definito “cubs park”, in occasione dei festeggiamenti per la vittoria della World Series avvenuta dopo il più lungo digiuno della storia del baseball, ben 108 anni di distanza dal precedente titolo. Così, a partire da “ten” fino a “lightning bolt”, il film concerto spazia attraverso tutto il catalogo di brani originali e cover che hanno caratterizzato la carriera 25ennale della band. All’interno interviste esclusive e un dietro le quinte che mostra i passaggi spontanei, nel quartiere di Wrigleyville, dall’atmosfera di una vittoria dei Cubs all’anticipazione e alla preparazione dei live della band. Attraverso gli occhi di Danny Clinch e la voce dei Pearl Jam (eddie Vedder Stone Gossard, Mike Mccready, Matt Cameron, Jeff Ament), il film mostra il passato e il presente sia della band che dei Chicago Cubs e tramite la musica, il sudore e le speranze eterne che accumunano i fan dei Cubs e dei Pearl Jam, viene svelato il viaggio che ha creato questa speciale relazione

Con: E. Vedder, J. Ament, S. Gossard, M. Mccready


30/11/2017 RICCARDO VA ALL'INFERNO

Genere: Musicale
Regia: Roberta Torre
Lingua: Italiano
Durata: 100 minuti

Trama: Rivisitazione del Riccardo iii di Shakespeare, è la storia di Riccardo Mancini, da sempre in lotta con i fratelli per la supremazia e il comando della famiglia. Un tragico incidente l’ha reso zoppo fin dalla tenera età, minando fortemente la sua salute mentale e obbligandolo a trascorrere anni in un ospedale psichiatrico. Un musical a tinte noir e psichedelico che attraversa una Roma mai vista prima. Protagonisti Massimo Ranieri, nel ruolo del temibile Riccardo Mancini, e Sonia Bergamasco, la potente Regina Madre, grande tessitrice di equilibri perversi. Diretto da Roberta Torre, vincitrice di un David di Donatello e del Premio Venezia Opera Prima per “tano da morire” vanta le musiche di Mauro Pagani. Presentato al Festival di Torino 2017

Con: Sonia Bergamasco, Massimo Ranieri, Silvia Calderoni, Silvia Gallerano, Tommaso Ragno

Trailer


30/11/2017 AMORI CHE NON SANNO STARE AL MONDO

Genere: Commedia
Regia: Francesca Comencini
Lingua: Italiano
Durata: 92 minuti

Trama: Francesca Comencini (“mobbing-mi piace lavorare”, “lo spazio bianco”) traspone il suo romanzo di successo. Claudia e Flavio si sono amati, a lungo e con grande passione. Poi tutto è finito e per lei non è stato facile. Dopo tanti anni il loro è un mondo alla deriva, come un'isola. Lui ha dentro la furia di andare avanti; lei non vorrebbe dimenticare mai. Il film racconta con ironia e grande lucidità una storia d’amore che non sa stare al mondo, il modo in cui le donne ne affrontano la fine e un nuovo inizio. "amori che non sanno stare al mondo" è una commedia che arriva a guardare ben oltre la superficie delle cose, dove si esplorano a fondo le complicate relazioni amorose tra le risate e le acute riflessioni dei vari personaggi

Con: Lucia Mascino, Thomas Trabacchi Carlotta Natoli, Iaia Forte, Valentina Bellè

Trailer


30/11/2017 SMETTO QUANDO VOGLIO - AD HONOREM

Genere: Commedia - Azione
Regia: Sydney Sibilia
Lingua: Italiano
Durata: 96 minuti

Trama: Atto finale della trilogia diretta da Sydney Sibilia, Smetto quando voglio: Ad honorem vede la banda di cervelloni incompresi, capitanata dal neurobiologo Pietro Zinni (edoardo Leo), riunirsi per l'ultima sconsiderata impresa. Accanto all'ex galeotto produttore di smart drug ritroviamo il chimico Alberto (stefano Fresi), i due latinisti Mattia (valerio Aprea) e Giorgio (lorenzo Lavia), l'impacciato antropologo Andrea (pietro Sermonti), il timido archeologo Arturo (paolo Calabresi), e l'avventato economista Bartolomeo (libero De Rienzo). Impegnata a chiudere i conti col passato, la gang di ricercatori è costretta a chiedere aiuto al nemico di sempre: il boss malavitoso con una laurea in ingegneria navale, "er Murena" (neri Marcorè)

Con: Stefano Fresi, Valerio Aprea, Libero De Rienzo, Pietro Sermonti, Lorenzo Lavia, Paolo Calabresi, Valeria Solarino, Marco Bonini, Neri Marcorè, Edoardo Leo

Trailer


30/11/2017 HAPPY END

Genere: Dramma
Regia: Michael Haneke
Lingua: Italiano
Durata: 110 minuti

Trama: Happy end è un luogo, non per forza fisico come la Calais in cui è ambientato, spazio di transito per i rifugiati. In una sontuosa magione borghese la ricca famiglia Laurent, riflesso di una società votata all'egoismo e all'infelicità, vive la propria vita in modo anaffettivo e cinico, senza rendersi conto di non sapere più cosa conta veramente nella vita. L'anziano padre George (jean-louis Trintignant - "finalmente domenica" "il sorpasso") è il fondatore di un'azienda edile guidata dalla figlia Anne (isabelle Huppert - "elle", "un affare di donne") e dal nipote. Mentre i due devono risolvere il problema causato da un grave incidente avvenuto in un loro cantiere, il fratello di Anne, Thomas (mathieu Kassovitz), passato a seconde nozze, ha difficoltà a relazionarsi con la figlia nata dal primo matrimonio Ève che va a vivere con i Laurent a seguito del ricovero della madre. Intorno a loro un mondo che affronta quotidianamente altre problematiche, ma di cui i componenti della famiglia non sembrano rendersene conto. Il pluripremiato regista, a distanza di cinque anni da Amour, Palma d'oro al Festival di Cannes, torna con un film attuale e tagliente, rigoroso e spiazzante, in pieno "stile Haneke" (il nastro bianco, La pianista), impreziosito dalle interpretazioni di due mostri sacri del cinema francese: Isabelle Huppert e Jean-louis Trintignant

Con: Isabelle Huppert, Toby Jones, Mathieu Kassovitz, Jean Louis Trintignant, Franz Rogowski, Laura Verlinden, Fantine Harduin, Nabiha Akkari, Hassam Ghancy, David El Hakim

Trailer


STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI (STAR WARS: THE LAST JEDI)
FOCUS

13/11/2017 STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI (STAR WARS: THE LAST...

Genere: Fantastico
Regia: R. Johnson
Lingua: Italiano
Durata: 130 minuti

Trama: La saga degli Skywalker prosegue nel lungometraggio Lucasfilm Star Wars: Gli Ultimi Jedi, in cui gli eroi del film Il Risveglio della Forza si uniranno alle leggende della galassia in un’epica avventura piena di scoperte legate agli antichi misteri della Forza e scioccanti rivelazioni sul passato. Star Wars: Gli Ultimi Jedi arriverà nelle sale italiane il 13 dicembre 2017. boilerplate: La saga degli Skywalker prosegue nel lungometraggio Lucasfilm Star Wars: Gli Ultimi Jedi, in cui gli eroi del film Il Risveglio della Forza si uniranno alle leggende della galassia in un’epica avventura piena di scoperte legate agli antichi misteri della Forza e scioccanti rivelazioni sul passato. Il cast del film è composto da Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Andy Serkis, Domhnall Gleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie, Kelly Marie Tran, Laura Dern e Benicio Del Toro.

Con: D. Ridley, M. Hamill, J. Boyega, A. Driver

Trailer